UNA SOCIETA' STRAORDINARIA ....E DA SCUDETTO!
Lunedì 23 Dicembre 2019 18:57    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail
Pomeriggio speciale per i festeggiamenti della stagione 2019 ospitati a Palazzo Loggia nella fantastica cornice del salone Vanvitelliano. Emozione e commozione nel riviverle insieme, ed il salone era pieno, guardando il video sintesi della finale oro dei cds di Firenze magistralmente montato da Elisa Cherubini al quale è poi seguito quello della storica staffetta 4x100 assoluta di Bressanone che ha vinto il titolo italiano formata da 4 splendide e imbattibili donne come Johanelis Herrera Abreu, Alessia Niotta, Gaia Pedreschi e Chiara Melon.
 
            Foto di squadra durante la premiazione 

La Festa si è aperta con i saluti dell'assessore Fabio Capra ex atleta e appassionato di atletica...finalmente un politico che ama l'atletica leggera! È stato l'assessore a fare gli onori di casa aprendo la festa citando i suoi precedenti da atleta in atletica Brescia quando aveva 16 anni, sport che ha poi dovuto lasciare per problemi di salute. È rimasto però un fedele appassionato tanto da non mancare gli appuntamenti con le maggiori kermesse come i mondiali di Doha dove ha visto la staffetta 4x100 con la nostra Johanelis Herrera infrangere il vecchio record italiano e durante il quale ci ha confessato di essersi commosso. Che bello sentire queste parole ...e la platea formata dalle atlete, dai tecnici, dai genitori e dai tanti fans gli ha regalato un caloroso applauso finale che ha creato una sintonia che ha reso l'atmosfera ancora più coinvolgente ed emozionante. È poi stata la volta del Presidente Bonfadini che ha ringraziato l'Amministrazione Comunale per averci consentito di celebrare la trionfante stagione agonistica 2019 nello splendido salone del Vanvitelli. Ha salutato e dato il benvenuto alle vie Autorità e fatto i complimenti pubblicamente alle "sue" ragazze ringraziandole di avergli fatto rivivere un po' i tempi della gioventù insieme a vecchie glorie dell'atletica Brescia degli anni 50, presenti in sala. Occhi lucidi anche per il presidente che augurando a tutti buone feste e rivolgendo un sentito ringraziamento anche alle aziende che sostengono l'attività della società ha voluto menzionare Giovanni Tanghetti di Ispa Group al nostro fianco da 15 anni. Ha poi passato il testimone al Presidente Alfio Giomi che ha esordito raccontando:" venendo qui riflettevo sui motivi per cui fossi qui oggi non in una piazza qualsiasi, non in una città qualsiasi non di fronte ad una società qualsiasi ma prima di parlare della vostra Società lasciatemi tributare un applauso ad un'atleta che è primatista Italiana nella staffetta 4x100 alla nostra Johanelis Herrera Abreu! Voi avete poi anche un personaggio che è un motore incredibile come il dt Stefano Martinelli (altro scroscio di applausi n.d.r.).
 
 
                                             Il Presidente FIDAL Alfio Giomi insieme alla nostra Johanelis Herrera Abreu
 
Avete la Società che ha vinto il titolo italiano assoluto. Ci sono 3000 società in Italia e non sono molte quelle che possono vantare questo merito. Avete avuto 4 atlete convocate ai mondiali di Doha. Credo sia il record per una società civile." Insomma il presidente della Fidal ha voluto sottolineare che l'atletica Brescia 1950 Ispa Group è una società speciale formata da persone speciali. Ha ricordato che ancora non ha un campo d'atletica in sostituzione del Calvesi chiuso dal 2013 e che gli piacerebbe venire ad inaugurare quello nuovo ma che devono finirlo entro i prossimi 10 mesi, data in cui scadrà il suo mandato, incitando così l'Amministrazione a far presto! Il vice presidente Parinello ha spinto le ragazze e I ragazzi a credere ai loro sogni nella consapevolezza della fortuna che hanno di poter militare in una società così importante ed avere a disposizione uno staff dirigenziale e tecnico che dedica a loro il suo tempo togliendo lo alle proprie famiglie e ha evidenziato che il volontariato in atletica dovrebbe avere un riconoscimento più ampio perché le società si reggono su quello mentre lui si ritiene un privilegiato perché professionista facendo parte della guardia di finanza.
La parola è poi passata al presidente regionale che ha ribadito l'orgoglio per la Lombardia di avere una società come l'atletica Brescia Ispa group all'unisono con il presidente provinciale Federico Danesi che si è detto felice di questa grande squadra femminile e sicuro che possa fare da sprone a tutto il movimento bresciano.
L'assessore Capra ha poi consegnato il simbolo della città la Vittoria alata al Presidente Bonfadini per la straordinaria stagione 2019.
 
 
  Il momento della consegna della Vittoria Alata al Presidente Aldo Bonfadini 
 
Ha commosso l'ulteriore sorpresa che la Città ha voluto riservare al direttore tecnico Stefano Martinelli con il dono di una targa che il simpatico e bravissimo speaker Roberto Goffi gli ha fatto consegnare da Daniela Piccaluga, sua ex atleta negli anni 90 e dalla figlia Alessia, attuale campionessa italiana nei 400 hs allieve, e splendida 4^ tra le "grandi" ai cds di Firenze, per evidenziare la continuità della Società che compirà l'anno prossimo 70 anni di vita e riconoscere il lavoro fatto e gli eccellenti risultati raggiunti.
 
         Meritatissimo riconoscimento a Stefano Martinelli per i tanti anni di abnegazione in Atletica Brescia 1950 
 
Si è quindi passati alla premiazione delle atlete rivivendo le emozioni e le gioie di questo magico 2019 nei loro sorrisi e nel loro entusiasmo culminato a fine evento nella consegna da parte di tutte le atlete di foto ricordo incorniciata con dedica al loro dt: "Al nostro dt Stefano Martinelli un ringraziamento per la competenza, la passione e la tanta pazienza che ci dedica. Un grazieee da urlo! Con affetto le Campionesse d'Italia 2019
 
Brindisi e buffet per tutti a concludere la serata con taglio della torta scudetto da parte delle più golose! Il tutto documentato dalla fotografa Giulia Serra anche lei entrata a far parte dell'equipe di volontari di Atletica Brescia 1950 Ispa Group che ha contribuito all'ottima riuscita dell'appuntamento tradizionale di fine stagione e dalla sapiente regia del grande Stefano Peli, musica compresa! Grazie Giulia! Grazie Stefano!
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 01 Maggio 2020 13:18 )
 
GALLERY SCUDETTO
Sabato 29 Giugno 2019 14:38    | Scritto da Michael    PDF Stampa E-mail

Pubblichiamo alcune delle più belle foto dello storico scudetto 2019!

 

 

 
ECCELLENTI- NELLA FINALE ORO SQUADRA DI BRONZO!
Domenica 24 Giugno 2018 15:09    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

Che emozioni e accelerazioni cardiache a rischio infarto in questa spettacolare kermesse di atletica leggera dedicata ai campionati italiani di società che si sono svolti nel weekend che volge al termine. Le nostre ragazze hanno difeso con la grinta ma anche con il cuore il podio conquistato l'anno scorso confermandosi la terza squadra femminile più forte nel panorama dell'atletica leggera italiana. Rivoluzionato il regolamento ed anche la data dell'appuntamento, anticipato a giugno rispetto al fine settembre del passato, che vede impegnate le migliori dodici società nella finale oro che si è svolta anche quest'anno a Modena. Il valore andava dimostrato su tutte le 20 specialità che compongono la disciplina, senza poter doppiare il punteggio, a seconda del settore più forte come avveniva fino all'anno scorso. L'impresa non era semplice perché mancavano alcune punte nel mezzofondo. Si è aggiunto lo sfortunato infortunio subito da Alessia Niotta che ci aveva fatto gioire conquistando la medaglia di bronzo nei 200 metri. Una caduta, dopo aver tagliato il traguardo, che non sembrava aver causato problemi preoccupanti si è dimostrata, invece, grave da meritare una corsa al pronto soccorso. Dispiaciuti tutti perché Alessia oltre ad essere una grande atleta è anche una splendida persona. Confidiamo, tutti, conoscendola, che la grinta e l'energia esplosiva che la caratterizzano la faranno guarire in breve tempo e tornerà più in forma di prima! Ti vogliamo bene Alessia e siamo tutti con te!

Grande nei 100 metri la mitica Jo, johanelis  Herrera Abreu, che vince con 11.67. Natalina Capoferri è d'argento nel disco. Seconda nella marcia Nicole Colombi. 4x100 seconda (Guglielmi-Niotta-Herrera-Pavese).Terza nei 4oo hs Venturi. Quarte Stevenato nel peso e Molardi nel giavellotto. Roberta ha fatto una buonissima prova ed era terza fino all'ultimo lancio che le è stato sottratto solo per un centimetro. Gara emeozionante anche quella del lancio del martello dove era schierata Giulia Rossetti che ha sfoderato la sua migliore prestazione stagionale. Anche lei ha perso la terza posizione proprio nell' ultimo lancio di finale che ha rimesso in discussione il risultato. I 1500 metri sono stati affidati a Federica Zanne che ci ha regalato il record personale dando il massimo e concludendo in quinta posizione. Ottima prova anche nei 400 metri per Alice Mangione che con 54.74 è sesta. Eccellente quarto posto per i 5000 metri  di Mara Ghidini che fa davvero una bellissima gara, sempre in progressione anche se mi ha confidato che non ama gareggiare la mattina presto. I 3000 siepi di Loubna Saardi hanno portato punti importanti alla squadra. La siepista ha coperto il giorno successivo anche gli 800 metri visto la mancanza delle punte, infortunate. Brava!  Ritorno quest'anno in pista per Alessandra Feudatari che per un grave infortunio era rimasta ferma alcuni anni. Nei 100 hs si piazza al sesto posto. Pure questa ragazza è un'atleta che ha grinta da vendere perché, grazie anche al puntuale e accurato aiuto della Società  che nei moment difficili non lascia solo nessuno, non ha mollato mai, recuperando con pazienza e tenacia un infortunio grave. Alessandra inoltre, dimostrando spirito di attaccamento alla Società, ha sostituito Alessia Niotta nella 4x4 pur non avendo mai corso i 400 metri. Formata da Pellanda, Venturi, Feudatari e Mangione si piazza al settimo posto. Buone anche le prove nel salto in alto di Nicole Arduini, di Gaiai Giuriato nel lungo e Katia Zani nel triplo e nel salto con l'asta di Laura Festa. Importante il loro contributo che ha portato punti fondamentali per la posizione finale. 

"Sono contento ed orgoglioso di questa squadra! Non era scontato riuscire a conquistare il terzo posto. Abbiamo dovuto sconvolgere l'assetto della squadra per la mancanza di tante atlete per infortuni vari. Ma ce l'abbiamo fatta! Questo vuol dire che abbiamo le potenzialità per fare di più e meglio! Tutte e tutti in questa stagione hanno dato il massimo e forse di più! C'è un clima di unione e di attaccamento alla Società che testimonia che chi semina bene poi raccoglie buoni frutti! Mi dispiace tantissimo per Alessia Niotta, ma lei sa che le saremo vicini come Società e come persone perchè l'Atletica Brescia è fatta di Persone non solo di tecnici e dirigenti ed è per questo che continua ad essere da più di mezzo secolo una grande Società!" Il dt Stefano Martinelli ha gli occhi lucidi che raccontano la sua emozione

Il presidente Bonfadini che non è potuto essere presente, non vuole far mancare i suoi complimenti: "Questa è la terza volta che l'atletica Brescia 1950 Ispa group sale sul podio ai campionati italiani di società. Essere la terza Società tra le migliori d'Italia è un ottimo risultato. Le nostre atlete sono eccezionali non si risparmiano e hanno uno spirito di squadra che mi commuove! Complimenti a voi e ai vostri allenatori ma anche alle famiglie che ci sono sempre vicine! Io non sono potuto essere con voi ma c'ero col cuore. In campo c'erano, però, Giovanni e Marco Tanghetti di Ispa group che ci sostiene da tanti anni. Un Grazie particolare a questi imprenditori che aiutano l'atletica  ad andare avanti e a  fare grande Brescia! Un abbraccio d'incoraggiamento alla nostra Alessia: grinta e determinazione Ale tutti noi siamo con te!"

Ultimo aggiornamento ( Domenica 24 Giugno 2018 17:28 )
 
STREPITOSA LA SQUADRA UNDER 23 VINCE LO SCUDETTO
Domenica 30 Settembre 2018 06:29    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail
 
Scudetto tricolore per la squadra under 23! Emozioni forti allo stadio di Pavia ai campionati di società riservati alle atlete più giovani delle categorie juniores e promesse.
"Nonostante la sfortuna di quest'anno che ha falcidiato nella prima parte della stagione il settore del mezzofondo con gli infortuni di Bortoli, Cherubini, Spagnoli e Giulia Zanne a
cui si sono aggiunti quelli nella velocità  con l'incidente alla Niotta, caduta all'arrivo dei 200 a Modena e lo stiramento di Alessia Pavese agli assoluti, ce l'abbiamo fatta lo stesso!
Tutte le ragazze hanno rispettato il pronostico anzi qualcuna è andata anche più forte!  Lo scudetto under 23 è  nostro con ben 5 punti di distacco sulla seconda.
È  una vittoria tutta meritata, frutto dell'impegno non solo delle atlete ma di tecnici e dirigenti ed anche di qualche genitore che ci sostiene! Sono orgoglioso di questa squadra,
hanno davvero dato il massimo e dimostrato di voler vincere. Ci abbiamo creduto molto ed abbiamo centrato l'obiettivo. Brave tutte e tutti! " esulta il dt Stefano Martinelli.
D'oro la juniores Vanessa Campana nei 3000 siepi con una gara intelligente che l'ha vista sempre nel gruppetto delle 3 atlete al comando che ha poi lasciato negli ultimi giri
tagliando il traguardo con un vantaggio inattaccabile. Vince nei 5000 metri la marcia la nostra Martina Ansaldi, sola al comando fin dai primi passi senza rivali che
la facessero impensierire. Grande prova quella di Elisa Cherubini nei 1500, rientrata da poco in pista dopo il lungo stop dovuto ad un problema al ginocchio.
Fin da inizio gara ha perso una scarpa ma ha corso come le avesse tutte e due, infatti solo in pochissimi se ne sono accorti presi dal tifo e dalla tensione agonistica.
Si tratta di una gara tutta tattica nella quale le atlete si sfidano più sui nervi che sulla prestazione. Elisa si guadagna una brillante medaglia di bronzo nonostante 1500 metri non siano pochi da correre scalza! D'argento la staffetta 4x100 (Melon-Mangione-Niotta-Pedreschi) e il disco di Veronica Rossetti insieme all'alto di Nicole Arduini. La Rossetti è anche terza nel peso.
Di bronzo è anche la medaglia di Alice Mangione nei 400. E ottimo è anche il risultato  di Mara Ghidini nei 3000, bronzo anche per lei ! Porta ancora punti importanti
il terzo posto nel salto con l'asta Laura Festa. Eccezionale 4^ posizione per Alessia Niotta nei 200 metri rientrata dopo l'intervento chirurgico subito alla spalla e già
di nuovo in pista proprio per questo evento. Agata Gremi è 4^ nel lancio del martello. E bene fa anche Delia Fravezzi nel giavellotto pure 4^.
Si aggiungono poi tanti buoni piazzamenti che hanno contribuito a questo grande risultato. Nei 100 hs Benedetta Corradini (5^) e 7^ nel salto in lungo, nei 100 m.
Chiara Melon è sesta, quinta piazza per la 4x4 con il qurtetto Tomasoni-Cherubini-Baruzzi e Mangione. 
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 04 Ottobre 2018 16:55 )
 
LA NOTTE DELLA LEONESSA
Venerdì 15 Giugno 2018 20:33    | Scritto da Michael    PDF Stampa E-mail

La Notte della Leonessa

Clicca qui per vedere la locandina. 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 15 Giugno 2018 20:42 )
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  8 
  •  9 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 9