COMMOZIONE E GIOIA AL VANVITELLIANO PER LA FESTA DI FINE ANNO SPORTIVO 2022
Domenica 04 Dicembre 2022 13:56    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

Splendide emozioni vissute nell'incantevole palcoscenico di Palazzo Loggia dove sono stati ospitati i festeggiamenti per celebrare i successi della squadra femminile raggiunti nella stagione agonistica 2022 che volge al termine. A rappresentare il padrone di casa il fedele amico della Società e appassionato di atletica Fabio Capra, per il Coni prov.le la Signora Tiziana Gaglione, Oscar Campari per il Consiglio Federale, Gianni Mauri per la Fidal Regione e Rolando Perri per Fidal prov.le e il video saluto del Presidente federale Stefano Mei. Ospite anche l'ex delegato allo sport del Comune Benzoni. La manifestazione si è aperta con il simpatico video di una breve sintesi delle gare dei campionati italiani di Società svoltisi al campo Gabre Gabric di Brescia dove le nostre leonesse hanno vinto il loro quarto scudetto tricolore e che ha fatto rivivere l'atmosfere di quel fantastico weekend di atletica. Ad aprire la pista il Presidente Sebastiano Di Pasquale che ha sottolineato con orgoglio l'importanza e la gioia di aver vinto a Brescia il quarto scudetto sulla pista del Gabric rinnovando il prestigio della Società nella città dove ha avuto i natali più di 70 anni fa, ribadendo che è con la consapevolezza del proprio Passato che si può guardare al Futuro avendo progetti sempre più audaci da continuare a costruire insieme. Ha quindi introdotto l'opera dello storico e veterano consigliere della Società il dr. Alberto Zanetti Lorenzetti e alla sua pubblicazione che va ad integrare le sue precedenti opere e a riempire il vuoto degi ultimi 20 anni di imprese dell'Atletica Brescia 1950, così ricchi di successi e di soddisfazioni. Si sono poi avvicendate le varie autorità sportive e cittadine. Alberto Zanetti è intervenuto illustrando brevemente il suo libro intitolato "Atletica Brescia 1950 Appunti di Storia, Risultati e successi" "E' un dono fatto da un ex atleta presente in Società dal 1973 tutte le atlete e atleti che hanno vestito la maglia bianco azzurra."Aggiunge nella sua opera Zanetti: "Questa pubblicazione è ricca di nomi di atlete e atleti e è dedicata al loro impegno.Sono loro gli attori principali. Ma come sempre accade non è possibile far uscire dall'ombra chi ha permesso ai nostri ragazzi di raggiungere successi o più semplicemente di migliorarsi. Mi riferiscono ai tecnici, ai dirigenti ed ai collaboratori che costituiscono l'ossatura che permette una vita solida della Società. Anche a loro deve andare il ringraziamento di tutti" Il Presidente ha voluto aggiungere:"Voglio ringraziare pubblicamente Alberto del tuo prezioso contributo che tira una riga e fa il punto dell'attività della nostra Società negli ultimi 20 anni. E' un lavoro prezioso di cui lo ringraziamo con affetto".

La festa è poi entrata nel vivo delle premiazioni di tutti gli attori che hanno reso possibile le imprese della Società dai componenti della Segreteria, al team tecnico e dirigenziale per dedicarsi alle protagoniste di pista e pedane.

 

 

Le prime ad entrare in scena sono state le atlete che,oltre ai colori bianco celiesti, hanno vestito anche le maglie dei gruppi militari e della Nazionale. E così sono sfilate sul palco: Chiara Melon, Nicole Colombi, Elisa Bortoli, Federica Zanne, Johanelis Herrera Abreu, Alessia Pavese, Anna Polinari e Alice Mangione. A loro si è aggiunta Gloria Hooper che insieme a Alessia Pavese ha vinto la medaglia di bronzo agli Europei nella staffetta 4x100 e con Jo Herrera l'oro nella staffetta 4x100 ai giochi del Mediterraneo. Mentre Alice Mangione e Anna Polinari hanno partecipato ai mondiali nella staffetta 4x400.  Ricordiamo che queste eccezionali ragazze sono state anche protagoniste alle Olimpiadi di Tokyo nel 2022.

 

E' stata poi  la volta della capitana la discobola Natalina Capoferri detta Naty che ai CdS si è classificata seconda grazie all'ultimo lancio. E' la veterana della squadra ma ll'abbiamo vista ragazzina crescere in tutti i sensi perchè è alta più di 1.80, guidata dal suo tecnico storico Sandro Frigeni. 

 

Si sono avvicendate le componenti delle staffette. Staffette indoor 4x1giro (200 metri) juniores e Promesse composte da Martina Scandola Martina Lucarini, Anna Maccagnola e Annamarta Carnero, argento e Chiara Galvani Veronica Crida, Elena Carraro e Alexandra Almici, bronzo.

E ancora nella stagione all'aperto: staffetta 4x100 Promesse con Michelle Mangiapane,Veronica Crida, Ester Franchi e Noemi Cavalleri medaglia di Bronzo e medaglia di Argento per le juniores Martina Cottali Anna Maccagnola Martina Lucarini e Annamarta Carnero. Dulcis in fundo il settore assoluto con due importanti success: l'argento nella 4x4 con Alessia Seramondi, Silvia Meletto, Alessia Niotta e Alexandra Almici e Campionesse italiane assolute nella 4x100 le nostre Annamarta Carnero, Gloria Hooper, Alessia Niotta e Noemi Cavalleri. Il dt. Stefano Martinelli ha voluto dire qualche parole sottolineando la partecipazione della giovanissima juniores Annamarta che si è guadagnata il posto nella squadra assoluta grazie ai grandi miglioramenti fattinei 100 metri (11.98) e alla tenacia di Noemi Cavalleri che ques'anno ha avuto non poche difficoltà nella gestione dell'allenamento che sicuramente ne hanno condizianato il rendimento e non le hanno permesso di sfruttare a pieno le sue potenzialità.

La premiazione è continuato con la presentazione di tutte le altre protagoniste: Laura De Marco nei 3000 siepi, Anita Bertolini per il getto del peso, Delia Fravezzi nel giavellotto, Agata Gremi nel martello, Federica Giovanardi nel salto triplo, Chiara Centenaro, vice campionessa italiana juniores nel salto con l'asta, Sofia Giobelli negli 800 metri, Rebecca Mihalescul nel salto in alto Oro ai CdS, Veronica Crida salto in lungo (6.30) Giada Pozzato, vice campionessa Italiana Promesse nel salto con l'asta (4.15) e Gloria Hooper vincitrice nei 100 metri nei CdS. Una chiamata particolare è stata riservata alla juniores Alessia Seramondi, 400 hs, maglia azzurra ai mondiali juniores e migliore prestazione mondiale 2022 nonchè vincitrice del titolo italiano. Altra juniores di livello mondiale Alexandrina Mihai, marciatrice, che ha realizzato il record italiano nella 20 km in Francia che però non è potuto essere omologato perché non ancora in possesso della cittadinanza italiana che, purtroppo, le ha precluso anche la partecipazione ai mondiali che avrebbe sicuramente vinto con ogni probabilità. Il titolo italiano 2022 è stato suo nella 10km. Una vera promessa da cui ci aspettiamo grandi cose. Per finire il dt Martinelli ha stigmatizzato la superlativa performance nei 100 metri con ostacoli di Elena Carraro, categoria promesse, con un personale di alltissimo livello per la sua età (13.13) oltre il titolo italiano nei 60 hs e un bronzo assoluto e un ottimo settimo posto con la maglia azzurra ai giochi del mediterraneo di Orano. Una stagione straordinaria che purtroppo ha avuto uno stop a settembre per un problema alla schiena che le ha precluso la partecipazione ai Campionati assoluti di Società a Brescia e i Giochi del Mediterraneo Promesse.

Gradita sorpresa è stata la visita del Sindaco Emilio Del Bono che ha effettuato le ultime premiazione ed aiutato un nuovo atleta ad indossare la maglietta della Società augurando "un in bocca al lupo" particolare a Fabio Capra appassionato ed ex atleta bianco celeste.

 

 

Si è poi passati alla presentazione delle nuove atlete non nascondendo l'ambizione a traguardi ancora migliori. Alla fine della manifestazione il Presidente e il DT hanno salutato e augurato buone festività ai presenti e alle loro famiglie  dando appuntamento in pista e sulle pedane per le prossime gare.

Vogliamo ringraziare Roberto Goffi per la sempre vivace e frizzante conduzione della serata e l'amico Constantin per le fotografie.

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 05 Dicembre 2022 21:45 )
 
CDS U23 LEONCINE AL SESTO POSTO
Mercoledì 05 Ottobre 2022 10:18    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

 

Si conclude con la manifestazione dei Campionati italiani di Società U23 la stagione agonistica su pista del 2022, la prima dopo la pandemia che ci ha permesso di ritornare alla gestione tradizionale dellle gare, grazie a Dio. Le nostre atlete come al solito hanno dato il meglio ed hanno raggiunto un discreto risultato. Sesto posto in Italia per le più giovani è un obiettivo di tutto rispetto tenuto conto delle titolari nei 100 hs e nei 400 hs, coperte con spirito di squadra davvero encomiabile da Veronica Crida e Michelle Mangiapane non allenate per queste specialità come le lanciatrici Simona Marrale e Luna Gasperini che oltre alla loro disciplina hanno gareggiato in altre diverse come martello e disco. "Bravissime tutte, come al solito anche le più giovani hanno dato il meglio in questa manifestazione. Con la squadra al completo incluse le infortunate Elena Carraro e Alessia Seramondi sicuramente avremo guadagnato qualche posto in più nella classifica finale ma purtroppo è andata così. Speriamo si rimettano presto." le parole del dt Stefano Martinelli.

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 18 Novembre 2022 20:31 )
 
MIHAI ELEGANTE E SERAMONDI DA URLO AGLI ITALIANI JUNIORES
Domenica 10 Luglio 2022 14:07    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

Campionati Italia juniores pieni di soddisfazioni per atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco.  La prima giornata si apre con la gara di marcia. Portacolori della Società Alexandrina Mihai che è la favorita. Parte in testa e ci rimane per tutti i 10 km. ""Sono partita decisa. Ero convinta del mio valore e ho dato il massimo fin dall'inizio. Ed in effetti è venuto il personale." Quindi niente da recriminare  "Lo spugnaggio con i bicchierini lasciava un po' a desiderare perché  non ci si riesce a rinfrescare ed è difficile anche bere...meglio le bottigliette. Per fortuna non faceva caldissimo" E adesso? "Mi sarebbe piaciuto andare ai mondiali perché me lo sarei proprio meritato ma senza cittadinanza mi tocca rimanere a casa. Non lo trovo giusto. Quest'anno ho superato la maturità e sosterrò il test per entrare a medicina mi dedicherò a quello visto che non posso vestire la maglia azzurra anche se sono campionessa italiana juniors!" Mihai vince la gara e il titolo italiano tricolore con il tempo:" 45:53.49.

 

 Nella foto sopra Mihai in posa con la medaglia d'oro conquistata nella 10 Km di marcia.

Titolo Italiano anche per Alessia Seramondi nei 400 con ostacoli. Gara al cardiopalmo specie sugli spalti dove mamma e papà direttore tecnico e tifoseria sono in tensione mentre l'atleta sembra tranquilla e concentrata.  Si allaccia le scarpe prima della partenza, stranamente distesa, almeno questa è l'impressione, sul blocco prima dello sparo. Si parte.... non è la solita partenza infuocata è più meditata calibrata sa quello che fa la nostra ostacolista piano piano copre il decalage che la separano dalle avversarie e si presenta sul rettilineo d'arrivo in netto vantaggio che senza fatica conserva fino all'arrivo. Personale di 57.29. Miglior prestazione mondiale stagionale e quarto tempo di sempre. Interpretazione magistrale della gara. Una favolosa Alessia Seramondi si rifà di tutti I sacrifici, dei momenti difficili e dimostra il suo valore sia come talento atletico che come maturità acquisita in una specialità complessa come gli ostacoli. Veramente bravissima ne siamo orgogliosi tutti. "L'ho fatta io questa ragazza. Io...io" le parole che commuovono della soddisfazione di mamma Daniela Piccaluga e papà Roberto, memori del periodo complicato di crescita che Alessia ha dovuto attraversare. Brividi di commozione e occhi lucidi per tutti coloro che le sono stati vicini nel momento del bisogno: dell'allenatore Lorenzo Muraro, al dt Stefano Martinelli e da tutte le persone che le vogliono bene e la apprezzano come atleta ma soprattutto come giovane donna in divenire, crescere è faticoso ma si può fare!). Grazie Alessia delle belle emozioni di oggi e medaglia d'oro strameritata. Chapeau!

 

 Nella foto sopra Seramondi con la medaglia d'oro conquistata nei 400 ostacoli. 

Altra medaglia strameritata quella d'argento per la saltatrice del salto con l'asta Chiara Centenaro.  Anche per lei periodo complicato. Superate le difficoltà torna alle gare e sa trasmetterci   emozione e commozione per il suo personale successo. Grande e lunga gara sotto un sole cocente supera la misura di 3.97 suo record personale. Bell'abbraccio a termine impresa con l'allenatore Marco Chiarello  a suggellare la vittoria sulle problematiche vissute e gli ostacoli superati insieme. Bravissima Chiara, vice campionessa Italiana juniores di salto con l'asta. 

 

 Nella foto sopra Centenaro con la medaglia d'argento per suo secondo posto. 

Medaglia di bronzo per la staffetta 4x100 formata da  Martina Cottali Martina Lucarini Anna Maccagnola e Annamarta Carnero. Cambi in sicurezza e buono spunto finale che consente di conquistare la terza piazza con 47"64.

 

 Nella foto sopra le componenti della staffetta 4x100 (Cottali-Lucarini-Maccagnola-Carnero) piazzate al terzo posto. 

"Le ragazze  sono andate bene. A parte le prestazioni di quelle che hanno vinto una medaglia anche le altre hanno cercato di dare il meglio.  Ma si sa in queste manifestazioni nazionali spesso emozione e tensione giocano brutti scherzi. Torniamo contenti e orgogliosi delle nostre leonesse! " le parole di dt Stefano Martinelli 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 12 Luglio 2022 21:16 )
 
GALLERY E RASSEGNA STAMPA 4°SCUDETTO
Martedì 20 Settembre 2022 17:04    | Scritto da Michael    PDF Stampa E-mail

 

 

 

 

 

 
STAFFETTA 4X100 TRICOLORE E 4X400 D'ARGENTO AGLI ASSOLUTI A RIETI
Lunedì 27 Giugno 2022 15:25    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

All'insegna delle grandi emozioni questi Assoluti 2022 che evizendiano l'entusiasmo anche per il ritorno alla normalità dopo il periodo tremendo della pandemia. La prima ad andare a medaglia è Elena Carraro nei 100 metri con ostacoli. E' bronzo con il tempo di 13.23. L'atleta è stata penalizzata nell'ultimo mese da un infortunio occorso nel meeting di Savona del 18 maggio scorso che non le ha permesso di allenarsi serenamente ma è riuscita a conquistare un eccellente bronzo. Parteciperà alla 19^ edizione dei giochi del Mediterraneo con la Nazionale Assoluta che si svolgeranno a Orano in Algeria dal 25 giugno al 5 luglio del 2022. Insieme a lei Gloria Hooper velocista dei 100 e 200 metri insieme alle nostre atlete che sono entrate a far parte dei gruppi militari: Anna Polinari (Carabiieri) Chiara Melon (Fiamme azzurre) Johanelis Herrera Abreu e Alessia Pavese (Aeronautica) e Alice Mangione (Esercito).La Pavese vince un ottimo bronzo nei 100 metri. E Alice Mangione e Anna Polinari sono oro e argento nei 400 metri.

Il titolo italiano è arrivato dalla staffetta 4x100 che ha confermato la vittoria per il quarto anno consecutivo dell'atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco con un gran tempo 45"25. Sono salite sul gradino più alto del podio: Annamarta Carnero (primo anno junior) al debutto ai campionati italiani assoluti, Noemi Cavalleri, la veterana  Alessia Niotta e la primatista italiana Gloria Hooper, più volte atleta olimpionica, da quest'anno bianco celeste e finalista nei 100 metri (sesta con 11.54).

  

Nella foto sopra le componenti della staffetta 4x100 (Cornero-Niotta-Hooper-Cavalleri) che ha conquistato l'oro.

Stupendo regalo ci hanno fatto anche le ragazze della 4x400 che hanno portato a casa una splendida medaglia d'argento. La formazione composta da Alessia Serramondi in prima frazione, l'esperta Silvia Meletto in seconda, la infaticabile combattente Alessia Niotta e la sorprendente Alexandra Almici che ha ritrovato il suo efficace spunto bruciando sul finale l'atleta della Fratellanza e chiudendo in 3:39.03. 

 

 Nella foto sopra le componenti della staffetta 4x400 che ha conquistato un prezioso argento. 

Una serie di soddisfacenti risultati anche per le altre partecipanti a questi assoluti con il quarto posto dela giovanissima Alexandrina Mihai nella 10 km di marcia che con la sua solita sorridente grinta in un pomeriggo davvero torrido fa una gara magistrale. Quinto posto della capitana Natalina Capoferri nel lancio del disco con 48.96 e di Veronica Crida nel salto in lungo con 6 m. e 15, settimo per Sofia Giobelli negli 800 metri e per Giada Pozzato nel salto con l'asta con 4.15, splendido ottavo posto per la juniores Alessia Seramondi nei 400 metri con ostacoli con pb a 58"56. in batteria. Come non citare la entusiasmante gara dei 400 metri con una fantasmagorica Alice Mangione (Esercito) e una smagliante Anna Polinari (Carabinieri), prima e seconda nel giro di pista. Complimenti a tutte, anche a chi non si è potuto esprimere al meglio come Delia Fravezzi nel giavellotto con un problema ad un ginocchio e Federica Giovanardi nel salto triplo "Mi sentivo bene ma non sono riuscita a rendere, non so cosa sia successo!"

Benissimo il risultato complessivo di questa trasferta reatina che vede soddisfatto il dt Stefano Martinelli : "Dopo aver vinto l'anno scorso la coppa Italia, quest'annno esserci classificati secondi è un ottimo risultato considerata anche l'assenza di Giulia Zanne nei 5000 metri e la pesista Anita Bertolini nel peso. Siamo contenti  abbiamo visto delle belle prestazioni e molta voglia di migliorare ancora in vista dei prossimi impegni e di settembre dove difenderemo il titolo ai società in casa. Incrociamo le dita e forza leonesse!" Puntuale è giunta la telefonata del Presidente Di Pasquale per le congratulazioni a tutta la squadra e alle medagliate.

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 11 Luglio 2022 19:03 )
 


Pagina 1 di 12